Come diventare “fluent” in inglese (e in ogni altra lingua)

Il termine inglese fluent indica la conoscenza di una lingua tale da non richiedere sforzi quando la si pratica, ovvero quando si legge, si scrive o si parla in quella lingua.

Un termine italiano che potrebbe essere usato come traduzione di fluent è “sciolto”, ovvero il saper utilizzare la lingua in maniera “sciolta”, senza difficoltà.

Ma come possiamo ottenere tutto questo? Come si fa ad utilizzare l’inglese (o qualsiasi altra lingua se vogliamo) senza difficoltà e senza pensieri?

Dovete sapere che ci sono dei trucchetti per ottenere tutto ciò, non basta studiare a ripetizione il libro di grammatica. Cominciamo subito con i passi da seguire.

Usa la lingua!

Questo può sembrare un passo banale, però è forse il più importante: usa la lingua.
La maggior parte delle persone, una volta terminata la sessione di apprendimento della lingua, chiudono il libro (o quel che si voglia) e non utilizzano più la lingua fino alla prossima sessione di studio.

Per usare la lingua intendo parlare in inglese, scrivere l’inglese e leggere l’inglese.
Alcuni allora potrebbero dire: “Ma vivo in Italia, come faccio a parlare in inglese?”.

Internet is your friend: Esistono molti siti web creati per la pratica delle lingue! Uno di questi si chiama HelloLingo.
Esso contiene varie “chat room”, suddivise per lingua, nella quale si può chattare con persone madrelingua!
E’ anche possibile richiedere chat individuali con altri utenti, dal momento che si possono visualizzare le lingue madre che parlano e quelle che stanno imparando.

Le orecchie servono per ascoltare

Su YouTube sono presenti una miriade di profili creati da reali programmi televisivi americani, britannici, australiani, …

In questi canali vengono caricati spezzoni di puntate andate in onda (come delle interviste per esempio) o addirittura programmi caricati per intero.

YouTube non è la sola fonte di contenuti audio/video in lingua inglese ma forse è la più grande e la più facile da navigare.

Se si è ancora ad un livello al quale si fa molta fatica a comprendere ciò che si viene detto in queste trasmissioni è sempre possibile attivare la funzione per i sottotitoli (CC = Closed Captions) in INGLESE – prendete con le pinze però i sottotitoli che leggete su YouTube perché nella maggior parte dei casi vengono generati automaticamente da un algoritmo.

Io utilizzai questo preciso metodo, assieme ad altri, per rafforzare il mio inglese. Cominciai a guardare video su YouTube con i sottotitoli in lingua inglese (anche se non erano corretti al 100% riuscivo lo stesso a capire cosa stava accadendo), per poi rimuoverli completamente, ed ora, che non li uso più, posso tranquillamente guardare film, serie tv, documentari (anche quelli che fanno uso massivo di termini tecnici) e video su YouTube capendo il 100% del contenuto.

Immergiti totalmenete nel linguaggio

Cambia la lingua del tuo telefono, computer, TV…
Più ti “immergi” nel linguaggio che stai imparando e più lo praticherai.
Starai studiando la lingua senza neanche accorgertene.

Questo è ciò che tutti noi hanno abbiamo inconsciamente da bambini: abbiamo imparato la nostra lingua madre automaticamente, giorno dopo giorno stando immersi nel linguaggio.

Ovviamente da adulti perdiamo un po’ la capacità che hanno i bambini di “assorbire” le lingue come delle spugne! Ma a differenza dei bambini, essendo adulti, non partiamo da zero, abbiamo già delle solide basi da cui partire.

Così facendo arriverai ad un livello tale che non ti cambierà nulla se leggere in italiano o in inglese. Quasi non te ne accorgerai e forse preferirai leggere più in inglese che in italiano (questo cambia ovviamente dalla tipologia di contenuti che si legge di solito).

Se devi fare ricerche su Google, effettuale in inglese. Se hai sempre fatto ricerche in italiano, resterai sbalordito dai risultati di ricerca che otterrai!

Dal parlare al pensare

Sembrerà strano ma dopo un po’ di tempo che si seguono questi consigli può succedere che si arrivi ad un livello superiore: pensare in inglese.

Il 50% dei miei pensieri sono in lingua inglese, il restante 50% in italiano.
Ora, quando sto parlando con qualcuno in italiano, per la maggior parte delle volte penso in italiano mentre quando non sto parlando (o sto parlando in inglese) penso in inglese.

Capita anche che quando sto parlando in italiano non mi ricordi una parola, il classico momento da “ce l’ho sulla punta della lingua!”, però la saprei dire in inglese. Ad esempio un giorno non mi veniva da dire la parola “lancia” perchè mi veniva da dire “spear“!

Tutto questo per dire che pensare in inglese non è una cosa cattiva, anzi, può aiutare molto nell’apprendimento.

La maggior parte delle persone fa difficoltà a parlare e a formare frasi in inglese perchè pensa a come formarle in italiano. Noi invece vogliamo arrivare ad un passo successivo: pensare in inglese spesso, durante la giornata, così da non far fatica quando poi dovremo formare frasi in inglese. Le frasi si formeranno automaticamente, senza pensarci.
Capirete quando una frase non è corretta perchè “suona male”.

In altre parole vogliamo aumentare il più possibile la familiarità del linguaggio. Non c’è nulla di più familiare, personale e intimo della propria mente, quindi apri le porte all’inglese!

Se non capita naturalmente di pensare in inglese, lo si può forzare, sforzandosi per periodi limitati di tempo per volta e aumentarli sempre di più quando si acquisisce più familiarità con il linguaggio.

Ovviamente occorre già essere abbastanza familiari con il linguaggio per compiere questo ultimo passo della mia lista, anche se provare di certo non fa male.

Dopo il pensare in inglese avverà anche il primo sogno in cui parlerete esclusivamente inglese: potrebbe essere un’esperienza talmente forte e diversa dal solito che potreste addirittura ricordarvi le esatte parole di ciò che avete detto nel sogno la mattina dopo!

Ricapitolando

Ricapitolando, i punti da seguire sono questi:

  • Parla o chatta con persone madrelingua, online o in persona
  • Guarda programmi TV, talk shows, notiziari, all’inizio con sottotitoli ma con l’obiettivo di rimuoverli
  • Immergiti nel linguaggio cambiando la lingua ai dispositivi che usi quotidianamente
  • Se non accade naturalmente, sforzati a pensare, per brevi durate di tempo per volta, nella lingua che studi. Potresti ottenere risultati grandiosi.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *